giovedì 15 maggio 2008

Dopo un grande dolore

Man with His Head in His Hands
After great pain

After great pain, a formal feeling comes --
The Nerves sit ceremonious, like Tombs --
The stiff Heart questions was it He, that bore,
And Yesterday, or Centuries before?


The Feet, mechanical, go round --
Of Ground, or Air, or Ought --
A Wooden way
Regardless grown,
A Quartz contentment, like a stone --

This is the Hour of Lead --
Remembered, if outlived,
As Freezing persons, recollect the Snow --
First -- Chill -- then Stupor -- then the letting go --
Dopo un grande dolore

Dopo un grande dolore viene un senso solenne,
i nervi siedono cerimoniosi come tombe.
Il cuore irrigidito chiede se proprio lui
Ha sopportato. E se fu ieri o secoli fa.

I piedi vagano attorno come automi
Per un’arida via
Se di terra, d’aria o niente,
Ormai indifferenti:
Appagamento di quarzo, come pietra.

Questa è l’ora di piombo, e chi le sopravvive
La ricorda come gli assiderati
Rammentano la neve:
Prima il gelo…
poi il torpore…
poi l’abbandono…
C’è, infine, il lasciarsi andare…

Emily Dickinson


0 commenti: