giovedì 18 settembre 2008

Anche gli asini volano

Giuseppe da Copertino, il frate volante
Oggi è San Giuseppe da Copertino, protettore degli studenti perché aveva il dono della scienza infusa.

Lo chiamavano Fratel Asino, perché era profondamente ignorante, come si dice, gli mancavano le basi; ma poi agli esami per diventare sacerdote faceva bella figura per dono del cielo.
Come mai stava scritto nel Vangelo qui.

E non volava solo sulle vette del sapere: questo poverello, altrimenti destinato a una vita terraterra, spesso e volentieri si sollevava dal suolo e volava non per metafora.

Approfondimenti qui e qui.

Copertino è un paese delle mie parti, in provincia di Lecce, ma la cosa carina è che a Cupertino, California, nella Silicon Valley, ci sono stato per una settimana perché lì c'era il centro ricerche dell'Olivetti, ed è un bel ricordo che si associa anche alla nostalgia per un tempo in cui l'informatica italiana era una realtà che ci riempiva d'orgoglio.


1 commenti:

suburbia ha detto...

Oggi sono meno ignorante..almeno su San Giuseppe da Copertino
ciao e buona giornata