mercoledì 2 aprile 2008

Se mi sbaglio, mi corriggerete


16 Ottobre 1978 - Primo discorso del papa Giovanni Paolo II

Perché mentre Pietro sbaglia, Cristo lo ama. Che cosa facevi, il pescatore? Farò di te un pescatore di uomini. Quello a cui si perdona poco, ama poco.

Hai implorato il perdono per i peccati passati e presenti, senza nulla chiedere in cambio.

Ciao Karol, non ti dimenticheremo mai.



4 commenti:

suburbia ha detto...

Ho intravisto ieri che c'era uno speciale su rai3.
Ci manca a tutti, ciao

suburbia ha detto...

E invece ieri sera visto giusto la sigla finale o poco piu' della storia siamo noi proprio su Giovanni Paolo II .
Ma perche' tutta questa fretta di farlo santo?? Se succede fra un anno o fra 2 che cambia? Bhooo.
Ciao e buon pomeriggio

Pierangelo ha detto...

Sono pure cazzoni i giornalisti. Mi titolano a caratteri cubitali: Wojtyla aveva qualità soprannaturali, mentre Benedetto ha detto qualcosa di molto meno cubitale: "tra le tante qualità umane e soprannaturali, aveva anche quella di un'eccezionale sensibilità spirituale e umanistica". Per i credenti è abbastanza normale pensare che la sensibilità, come tutte le qualità, sia un dono di Dio, un talento nel senso della parabola dei talenti, quindi una qualità nel contempo umana e soprannaturale. Un cane che morde un uomo non fa notizia, però un uomo che morde un cane...

Pur non avendo il tesserino, forse siamo più seri noi sui blog.

suburbia ha detto...

Effettivamente ci sono dei bellissi blog in giro. In quanto ai giornalisti, come ho avuto modo di dire in varie occasioni, davvero pochi si salvano. Fanno domande assurde e comode. Pua''
un saluto e un augurio di buon fine settimana, ciao