domenica 6 settembre 2009

Gibillero

Estratto di nascita

« Dichiarerete santo il cinquantesimo anno e proclamerete la liberazione nel paese per tutti i suoi abitanti. Sarà per voi un giubileo; ognuno di voi tornerà nella sua proprietà e nella sua famiglia. Il cinquantesimo anno sarà per voi un giubileo; non farete né semina, né mietitura di quanto i campi produrranno da sé. Né farete la vendemmia delle vigne non potate. Poiché è il giubileo, esso vi sarà sacro; potrete però mangiare il prodotto che daranno i campi. In quest'anno del giubileo, ciascuno tornerà in possesso del suo. » (Lv 25,10-13)

La parola Giubileo deriva dall'ebraico "Yovel", che indica una sorta di tromba (un corno d'ariete) con cui si annunciava questo anno particolare. La celebrazione di quest'anno comportava, tra l'altro, la restituzione delle terre agli antichi proprietari, la remissione dei debiti, la liberazione degli schiavi e il riposo della terra.
Qui a Bari, fare gibillero vuol dire baldoria, caos senza casino, cioè piacevole.

Vorrei prendere con questo spirito i miei cinquant'anni compiuti oggi, senza stare troppo a pensare che il più è stato già fatto e che il tempo che resta è maledettamente poco. I campi produrranno da sé.

Leggevo proprio oggi un oroscopo "strano" sul magazine del sabato allegato a Repubblica:
"Il passato che non passa vi disturba meno. Il futuro che non arriva non vi mette in ansia. Il presente che risulta assente non vi fa perdere la pazienza."
Auguro a me e a tutti voi meno ansietà e maggiore fiducia e ringrazio tutte le persone care senza delle quali non sarei quello che sono adesso.

3 commenti:

cheyenne ha detto...

Auguri a te Pierangelo! :)
Nato alle ore 5 e minuti 30'!!
ps - è proprio "strano" l'oroscopo del Magazine di Repubblica, io risponderei:
[ na' parol' ....]

la signora in rosso ha detto...

tanti auguri...
ci sono già passata... non fa male! Che nell'oroscopo di repubblica, ci sia una grande verità????!!!!

Pierangelo ha detto...

Grazie a tutte e due, persone sensibili e a me carissime senza neanche il bisogno di sapere che faccia avete, tanto lo so che avete uno sguardo stupendo.