mercoledì 5 marzo 2008

Amarsi un po'

Oggi avrebbe fatto 65 anni, praticamente uno zio. Lucio è stato un fenomeno, sapevo tutte tutte le canzoni a memoria compresi gli accordi per la chitarra, e allora non c'era internet e youtube. La canzone del sole sulla spiaggia spopolava e grazie a lei anche noi, che non eravamo biondi alti e con gli occhi azzurri, piacevamo a femmine che non avremmo mai immaginato alla nostra portata.

Il reperto qui a sinistra mostra come il look di Battisti abbia condizionato molti di noi, me compreso. Dalla maglietta delle Olimpiadi di Monaco, si capisce che siamo nell'estate del 1972, quasi in terza media.




Amarsi un po'
Lucio Battisti - Io tu noi tutti - 1977

Amarsi un po' è come bere
più facile è respirare
Basta guardarsi e poi avvicinarsi un po'
e non lasciarsi mai impaurire no
Amarsi un po' è un po' fiorire
aiuta sai a non morire
Senza nascondersi manifestandosi
si può eludere la solitudine
però volersi bene no partecipare
è difficile quasi come volare
Ma quanti ostacoli e sofferenze e poi sconforti e lacrime
per diventare noi veramente noi uniti
indivisibili vicini ma irraggiungibili



3 commenti:

suburbia ha detto...

Si vede che era il fascino della chitarra... :-)
buona giornata

Pierangelo ha detto...

I problemi nascono quando tu suoni la chitarra ed il tuo rivale... la tromba.

suburbia ha detto...

:-) Allora forse conoscerai questa battuta di Paolo Rossi, quando racconta della sua giovinezza. Te la riassumo come riesco (a raccontare le barzellete poi sono una frana) "da ragazzo mi avevano detto impara a suonare la chitarra che rimorchi. Io alle feste suonavo, suonavo, le ragazze mi guardavano e poi si appartavano con questo e con quello. Una volta ho smesso di suonare sono andato con una ragazza... mi hanno fregato la chitarra"