mercoledì 3 ottobre 2007

Vedo rosso

Redtshirt


Ditelo sui tetti
è con il popolo birmano
contro ogni forma di violenza.



Li soprani der Monno vecchio

C'era una vorta un Re1 cche ddar palazzo
mannò ffora a li popoli st'editto:
"Io sò io, e vvoi nun zete2 un cazzo,
sori vassalli bbuggiaroni, e zzitto.

Io fo ddritto lo storto e storto er dritto:
pòzzo vénneve3 a ttutti a un tant'er mazzo:
Io, si vve fo impiccà nun ve strapazzo,
ché la vita e la robba Io ve l'affitto.

Chi abbita a sto monno senza er titolo
o dde Papa, o dde Re, o dd'Imperatore,
quello nun pò avé mmai vosce in capitolo".

Co st'editto annò er Boja pe ccuriero,
interroganno tutti in zur tenore;
e arisposeno tutti: "È vvero, è vvero".
  1. C'era una volta un Re, c'era una volta una Regina, è il principio generale di ogni favola che dal popolo si racconta.
  2. Non siete.
  3. Posso vendervi.


21 gennaio 1832 - De Pepp'er tosto - Giuseppe Gioacchino Belli
Tutte le opere di Belli sono disponibili online su Liber Liber

Io ho firmato l'appello di Amnesty International.
Fatelo anche voi!


Free Burma!

3 commenti:

Uyulala ha detto...

Scusa se non troverai subito le modifiche al post: ci dev'essere un problema tecnico su wordpress, non riesco infatti a far accettare i cambiamenti che faccio

Pierangelo ha detto...

Vedo che poi ci sei riuscita e ti ringrazio. Comunque è una giornata che internet è intermittent. Sembra che i DNS siano andati in crisi. Sperando che non siano i birmani che ci stanno sabotando.

Pierangelo ha detto...

Vedo che hai collaborato con Antonio Vigilante di Manfredonia, un collega insegnante che stimo per gli interventi su Fuoriregistro e sul newsgroup it.istruzione.scuola

Il mondo è piccolo, ma con la rete diventa piccolissimo.