domenica 8 marzo 2015

Vorrei dirti



Vorrei dirti 
Pippo Pollina - Dodici lettere d'amore - 1996

Per te che sai dormire lieve
con il respiro appeso ai sogni
di una domenica di neve
di una giornata in cima ai monti.
Per te che sai aspettare ancora
il sole della primavera
per te che mi sopporti piano
senza lasciare la mia mano.

Per te che mi capisci sempre
anche se poi non parli mai
che ascolti il cuore dello gente
senza sfiorarlo neanche un po'.
Per te che forse avresti un giorno
desiderato un'altra vita
per te che ogni minuto è un anno
una canzone mai finita.

Per te che guardi pensierosa
alle bugie di questo mondo
che cogli i petali di rosa
i lontani aneliti del vento.
Per te che sola all'imbrunire
innaffi i fiori del balcone
e poi ti fermi ad osservare
tuo figlio giocare al pallone
Per te che gridi sottovoce
i tuoi rimproveri di sorta
e mi racconti lentamente
di vecchi sogni nel cassetto.

E tutto questo è ancora amore.
E tutto questo è ancora vita
e tutto questo vorrei dirti, sai.

0 commenti: