venerdì 4 luglio 2014

La ragazza è stata baciata



La ragazza è stata baciata 
Giorgio Faletti - Da quando a ora - 2012

La ragazza è stata baciata e non le sembra vero
le pare incredibile che lui l'abbia fatto, che sia capitato davvero
quel profumo di sciarpa e quell'umido d'acqua e quel gusto di lingua e tabacco
ed il cuore costretto che batteva nel petto con un suono di asfalto e di tacco

La ragazza è stata baciata ed ha sentito il mare
e per quanto è possibile crederci ancora ha sentito le gambe tremare
ed un senso di resa sulla strada di casa che vorrebbe tornar sui suoi passi
così forte da lasciare dei cerchi per terra come accade sull'acqua coi sassi

Non andatele a dire che il tempo fa certi scherzi da prete
che mentre sei teso su in alto
nel punto più appeso del salto ti toglie la rete
Non le dite nemmeno che gli angeli non frequentan la periferia
anche se qualche scritta sui muri talvolta promette che il cielo ci sia

Non andatele a dire Milano quanto è amara da bere
adesso che è tutto diverso
che quasi non serve la rete dovesse cadere
Non è il caso di dire che gli angeli non si incontrano in fondo alla via
proprio ora che persa per strada può sognare che uno ci sia

La ragazza è stata baciata e sulle labbra ha il miele
e capelli così tanti che spostati davanti il suo viso non si riesce a vedere
ed un giro di vita che contiene a fatica dentro a jeans sempre un po' troppo stretti
mentre adesso è sicura che a guardarsi allo specchio si ritrova due fianchi perfetti

0 commenti: