venerdì 16 agosto 2013

Basta poco



Basta poco 
Ornella Vanoni - Meticci (io mi fermo qui) - 2013

Gli occhi dei bambini sono foglie di cortile
che vengono fuori quando è aprile
è la primavera che in ogni uomo vive
sempre verso nuove prospettive

Basta poco per sorridere un po’
basta poco una fiaba, una immagine, un gioco
per sorridere un po’ basta poco
basta poco.

Gli occhi dei bambini sono pronti per partire
verso nuovi mondi da scoprire
via lontano dove i sogni sono più vicini
dove arrivano solo i bambini

Basta poco per sognare un po’
basta poco una storia, un pallone e anche un fuoco
per sognare un po’ basta poco
basta poco.

Gli occhi dei bambini sono gli occhi del futuro
semi di un frutto non maturo
occhi di ciliegia indirizzati sempre avanti
ricercando mondi un po’ più grandi

Basta poco
semina amore e raccogli un uomo
perché l’amore è universale
un linguaggio che non ha parole
basta poco

Gli occhi dei bambini sanno raccontare storie
di terre lontane senza nome
occhi che hanno visto la miseria della vita
ne portano il peso tra le dita

Basta poco
è l’amore il linguaggio che invoco
perché salvi il futuro dell’uomo
perché possa arrivare lontano
basta poco
poco, poco, poco, poco, poco…

0 commenti: