giovedì 21 marzo 2013

Il bisogno di te



Il bisogno di te Che nemmeno Mennea - EP - Daniele Silvestri
Daniele Silvestri - Che nemmeno Mennea - 2013

Sa sa prova 2,3, sa prova prova sa sa prova 2, 3, prova…

Ho provato per te un dolore che ormai ho capito cos'è e che è sempre di più quando tu te ne vai è il bisogno di te quello che non vorrei e tu potrai non crederci ma io scommetterei che hai bisogno di me anche se non lo sai hai bisogno di me pure tu e presto capirai che il bisogno che c'è non si placherà mai allora adesso giurami che non mi lascerai

non ti lascio solo
non ti lascio solo no

Io divido con te ogni singola idea quando chiami io corro da te che nemmeno Mennea voglio fare di te la mia sola mania allora adesso giurami di non andare via

non ti lascio solo
non ti lascio solo no (no, no)

Allego fermo immagine di un'era lontanissima noi due vicini e liberi padroni su quell'isola corrompevamo giudici l'amore, poi la musica e gli amici a quella tavola la foto tu conservala se vuoi io tanto ho un'altra copia sai anzi, parecchie copie sai perché non si sa mai così, guardandola, immagino che non mi tradirai

Ma non lo vedi che (tutto intorno a te) può capitare che (tutto intorno a te) ti gira male e (tutto intorno a te) non c'è nessuno che (tutto intorno a te) ti può proteggere (tutto intorno a te) ti può difendere (tutto intorno a te ) ti sa comprendere (tutto intorno a te) non c’è nessuno che possa tranne me perchè io no (no, no) non ti lascio solo non ti lascio solo no (no, no)

Non è pensabile non è un’ipotesi percorribile fare da solo non è plausibile ci sono troppe, troppe trappole devi conoscere troppe regole ti devi dare una vita stabile per evitare l'imprevedibile ci vuole pure qualcuno vigile per cui io no perché io no (no, no) non ti lascio solo non ti lascio solo no (no, no)

Sa sa prova 2,3, sa prova prova sa sa prova 2, 3, prova…


«Questa canzone e questo videoclip dovevano uscire più avanti, fra qualche mese, secondo un programma rigoroso e stabilito da tempo, che ora non ha più ragione di essere. La notizia dell'improvvisa scomparsa di Pietro mi ha convinto a non aspettare ancora un solo istante, anche perché ci tenevo che lui la potesse sentire nell'aria questa canzone, con quel minuscolo omaggio che lo riguardava, testimonianza di un bambino ormai cresciuto che non ha mai smesso di tradurre la parola "velocità" con la parola Mennea.»
(Daniele Silvestri)

0 commenti: