mercoledì 15 agosto 2012

Che ne sai tu

Basta,
mi sono scocciato,
di chi uccide la gioia, la creatività, la speranza nel fratello e nella sorella!
Di chi uccide nell'altro\a tutto ciò che è rimasto nel suo cuore eccetto il peccato!
Di chi, per affermare la verità, si lascia dietro un mare di cadaveri!
(se la vostra giustizia non supererà quella di scribi e farisei non entrerete nel regno dei cieli)
A chi serve questa giustizia, questo sangue?
Ma che ne sai tu, di tuo fratello e di tua sorella? Presuntuoso\a!
C'eri tu quando Dio l'ha pensato\a e creato\a?
Tu hai comprato tuo fratello o tua sorella con il tuo sangue come ha fatto il Cristo?
E allora che diritto hai tu se non quello di gridare solo la sofferenza?
Tu, sei vuoi, puoi portare sulle tue spalle il peccato dell'altro!
Ma non è una libera scelta!
Non è eroismo di pochi santi!
È la cosa più naturale che fa chi ha creduto e, almeno una volta, si è lasciato portare sulle spalle da qualcun Altro…
Chi ha fatto l'esperienza di non essere mai stato abbandonato da Qualcuno
non abbandonerà mai nessuno.

Fra Ettore Marangi

0 commenti: