domenica 29 maggio 2011

La poesia


"La poesia" di Pessoa musicata da Ennio Rega.
Live in trio: Rega al pianoforte con Lutte Berg alla chitarra e Tina Muto al contrabbasso ad arco

THE POEM

There sleeps a poem in my mind
that shall my entire soul express.
I feel it vague as sound and wind
yet sculptured in full definiteness.

It has no stanza, verse or word.
Ev'n as I dream it, it is not.
'Tis a mere feeling of it, blurred,
and but a happy mist round thought.

Day and night in my mystery
I dream and read and spell it over,
and ever round words' brink in me
its vague completeness seems to hover.

I know it never shall be writ.
I know I know not what it is.
But I am happy dreaming it,
and false bliss, although false, is bliss.
LA POESIA

Nella mia mente è sopita una poesia
che esprimerà la mia anima intera.
La sento vaga come il suono e il vento
eppure scolpita in piena chiarezza.

Non ha strofa, verso né parola.
Non è neppure come la sogno.
È un mero sentimento, indefinito,
una felice bruma intorno al pensiero.

Giorno e notte nel mio mistero
la sogno, la leggo e riprovo a sillabarla,
e sempre la parola precisa è sul bordo di me stesso
come per librarsi nella sua vaga compiutezza.

So che non sarà mai scritta.
So che non so che cosa sia.
Ma sono contento di sognarla,
e una falsa felicità, benché falsa, è felicità.

Fernando Pessoa - Il violinista pazzo

0 commenti: