sabato 22 maggio 2010

Sicuro precariato



Sicuro precariato Samuele Bersani - L'aldiquà - Sicuro precariato
Samuele Bersani - L'aldiquà - 2006

Quanto sopravviverò nel mio ruolo di supplente?
Non credo sarà facile per me
arrivare all’ultima ora indenne agli attacchi, resistente

La verità? C’è una novità, ho qualcuno che mi ascolta
che mi domanda “allora da che pagina a che pagina ‘sta volta?”
ma chi ha la luna storta dichiara apertamente “lei non conta niente…”

Ti spiacerebbe passarmi del sale? Sul primo canale c’è un gioco impossibile
Ti spiacerebbe passarmi del sale? Se porti giù il cane c’è il vino da prendere

Io sono un portatore sano di sicuro precariato
e anche nel privato resto in prova
e ho un incarico a termine lo so
ma ho molta volontà, non c’è pericolo…

Figli della polvere raggrumata sotto i banchi
anche per oggi non vi interrogo
ho saputo già dal preside e dagli altri
che vi siete alzati stanchi

ma è l’ultima possibilità che ho di chiedervi un piacere
vorrei sapere chi mi imita e perché
non ne posso anch’io godere
una volta sola prima di lasciare
anche questa scuola

Ti spiacerebbe passarmi del sale? Sul primo canale c’è un gioco impossibile
Ti spiacerebbe passarmi del sale? Se porti giù il cane c’è il vino da prendere

Noi siamo portatori sani di sensi di colpa
e sulle mani abbiamo segni di medusa
io ho il sospetto che non se ne andranno via
ecco un esempio di eterna compagnia

Qui gli accordi


0 commenti: