lunedì 26 aprile 2010

Sognando Chernobyl

Oggi l'anniversario del disastro di Chernobyl.

Celentano in questa intervista raccontò cosa l'aveva portato a scrivere questa canzone inquietante:

"I fatti sono tanti… ma quello più preciso che mi ha spinto, dopo tanto tempo, a scrivere una canzone come 'Sognando Chernobyl' è stato quando il Governo, con disinvolta irresponsabilità, ha annunciato la costruzione di nuove centrali nucleari. Ma a parte questo, alla base di tutto, c'è la spaventosa disonestà dell'uomo, la cui via è inesorabilmente diretta verso il baratro. E allora anche il clima si incazza…"



Sognando Chernobyl
Adriano Celentano - L'animale - 2008

coro:
oh mio signore
dimmi come possiamo fare
per evitare
che il mondo salti in aria

quella sera quando tu arrivasti
ci dicesti non fare agli altri
ciò che tu non vuoi che gli altri facciano a te
ma nessuno di noi ti ascoltò…
dovevamo, per fare carriera noi belve,
anche uccidere per arrivare…

coro:
l’anima mia si perde nel tuo silenzio
e non sappiamo più dove andar

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

ma certo non tutti quanti saliranno dove sei tu
sarà come una grande festa per questo mondo che esploderà
e ma non per chi ha ucciso e massacrato e poi stuprato anche i bimbi
ormai la terra è contaminata dal calore forte dei disonesti
che fa sciogliere i ghiacciai

coro:
scomparirà il candore dei ghiacciai
e poi la luce delle città

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

un vero e proprio attacco atomico in nome dell’energia
l’inevitabile scioglimento…dei ghiacciai della Groenlandia
causerà poi la scomparsa di città meravigliose come… Venezia

coro:
e l’acqua del mare più in alto salirà
e poi le città sommergerà

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

potremo finalmente respirare senza quei gas
di cui siamo già contaminati da quelle scorie nucleari che
che in nome di quel libero commercio e della globalizzazione
è possibile portare il cancro nelle case dei cittadini
sognando Chernobyl

coro:
e i figli suoi sono già sparsi in tutto il mondo
per inquinare ciò che poi beviamo

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

coi francesi che sono i primi e i tedeschi poi subito dopo
sono i cugini di primo grado di quella Chernobyl che scoppiò
e in italia già si disperano i politici abusivi… pronuclearidi
che non si sentono abbastanza moderni se a morire gli italiani son terzi

nel Texas… c’è uno stato che ti uccide e nessuno lo arresta
il boia… mentre ti spinge il veleno dentro di te
già non si accorge che è la di lui fine
e che lui stesso è di più che un assassino

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

e tutti gli incendiari dei boschi saranno baciati dal fuoco
e tra le fiamme festeggeranno con tutti quanti quei costruttori
che con la loro sporca edilizia hanno raso al suolo l’Europa

coro:
e perderà la sua identità

Celentano e coro:
nel vuoto dei sacri diritti umani

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

e con anche gli assassini ed anche i giudici che li assolvono
sotto il nome delle attenuanti già scompaiono le aggravanti
e anche quando questi uccidono e massacrano e violentano… i loro figli

tutti quanti insieme salteremo in aria bum!

salteranno anche tutti i sindaci caini figli di Erode
che con le loro giunte meschine sono loro l’anima del vero terrore
i mandanti di quelle colate di cemento… che hanno seppellito gli orti…
e le bellezze dei navigli

coro:
la Terra sarà arida e deserta
non si potrà più respirare


0 commenti: