mercoledì 22 luglio 2009

Quante vite avrei voluto



Quante vite avrei voluto  Enrico Ruggeri - La vie en rouge - Quante vite avrei voluto
Enrico Ruggeri - La vie en rouge - 2001

Avrei voluto avere tanti figli
e accompagnarli tutti a scuola
e poi vederli crescere
dentro una grande famiglia sola.
Avere il tempo per giocare
e preparare da mangiare
e non dovermi allontanare mai.

Avrei voluto avere
tutte quelle donne che ho desiderato
e ricoprirle di attenzioni
da lasciarle senza fiato.
E organizzare viaggi
e non lasciarle sole neanche un'ora
e non dovermi allontanare mai.

Quante vite avrei voluto,
quante vite avrei vissuto.
Quante alternative
per chi vive in una vita sola,
quante prospettive
per potersi innamorare ancora
di altre vite,
con altre vite;
perché c'è sempre un'altra vita possibile nella vita.

Avrei potuto stare un po' più a lungo
con mia madre e con gli amici
e mettere radici
ed imparare a lavorare in casa.
E poi girare il mondo
e vivere il presente,
stare con la gente
e non fermarmi mai.

Quante vite avrei voluto,
quante vite avrei vissuto.
Quante alternative
per chi vive in una vita sola,
quante prospettive
per potersi innamorare ancora
di altre vite,
con altre vite;
perché c'è sempre un'altra vita possibile nella vita.

Quanti libri non ho letto,
quante storie non ho mai sentito;
quante cose
non verranno mai.

Quante vite avrei voluto,
quante vite avrei vissuto.
Quante alternative
per chi vive in una vita sola,
quante prospettive
per potersi innamorare ancora
di altre vite,
con altre vite.
È un'avventura meravigliosa
la mia vita,
però c'è sempre un'altra vita possibile
nella vita.


0 commenti: