venerdì 31 ottobre 2008

Non ci intimidite



Comunicato stampa

Contro le imponenti manifestazioni che in questi giorni animano, civilmente e pacificamente, il mondo della scuola, dell’università e della ricerca, si vanno moltiplicando azioni intimidatorie di stampo squadrista che sinceramente pensavamo di avere lasciato per sempre alle nostre spalle.
Accade così che a Roma un gruppo di esaltati si lasci andare ad esibizioni di chiaro stampo squadrista dai contorni alquanto torbidi e su cui riteniamo urgente l’apertura di un’inchiesta parlamentare.

Ma anche a Bari accadono cose strane e inquietanti!

Il grande successo di partecipazione alla manifestazione barese di ieri 30 ottobre deve aver infastidito le coscienze più retrive della nostra città al punto che, nella notte successiva, sconosciuti sono penetrati nei locali del XII Circolo Didattico a Santo Spirito, da cui peraltro proveniva un cospicuo gruppo dei genitori che animavano la manifestazione, per imbrattarne i muri e coprire con svastiche i murales simboleggianti l’unità dei bambini di tutti i colori e di tutte le etnie del pianeta.

È un atto grave ma soprattutto subdolo perché mettendo in discussione l’universalità dei valori della pacifica convivenza tra culture differenti tende ad ingenerare e diffondere il germe del razzismo nelle coscienze più ingenue ed indifese dei nostri bambini. La FLC CGIL Bari invita gli organi investigativi competenti e tutte le istituzioni a tenere alta l’attenzione e la vigilanza su tutti i fenomeni che possono inquinare la corretta e civile dialettica democratica.

Bari, 31 ottobre 2008

CLAUDIO MENGA

Segretario generale FLC CGIL BARI



Nella mattinata di lunedì 3 novembre, l'on. Dario Ginefra ha depositato un’interrogazione urgente al Ministero degli Interni per conoscere quali siano le misure che intenda promuovere per contrastare e prevenire la recrudescenza di fenomeni che pericolosamente si stanno diffondendo in tutto il territorio nazionale.


0 commenti: