mercoledì 27 agosto 2008

Ovunque proteggi



Ovunque proteggi
Vinicio Capossela - Ovunque proteggi - 2006

Non dormo ho gli occhi aperti per te,
guardo fuori e guardo intorno
com’è gonfia la strada
di polvere e vento
nel viale del ritorno

E quando arrivi
quando verrai per me
guarda all’angolo del cielo
dov’è scritto il tuo nome
ed è scritto nel ferro
del cerchio di un anello

E ancora mi innamora
e mi fa sospirare così
adesso e per quando
tornerà l’incanto…

E se mi trovi stanco
se mi trovi spento
se il meglio è già venuto
e non ho saputo
tenerlo dentro me

I vecchi già lo sanno il perché
e anche gli alberghi tristi
che troppo è per poco
e non basta ancora
ed è una volta sola

Ancora proteggi
la grazia del mio cuore
adesso e per quando
tornerà l’incanto
L’incanto di te
di te vicino a me

Ho sassi nelle scarpe
e polvere sul cuore
freddo nel sole
e non bastan le parole

Mi spiace se ho peccato
mi spiace se ho sbagliato
se non ci sono stato
se non sono tornato

Ma ancora proteggi
la grazia del mio cuore
adesso e per quando
tornerà nel tempo
Il tempo per partire
il tempo di restare…
il tempo di lasciare
il tempo di abbracciare

In ricchezza e in fortuna
in pena e povertà
nella gioia e nel clamore
nel lutto e nel dolore
nel freddo e nel sole
nel sonno e nel rumore

Ovunque proteggi
la grazia del mio cuore
ovunque proteggi
la grazia del tuo cuore
ovunque proteggi
proteggimi nel male
ovunque proteggi
la grazia del tuo cuore


0 commenti: