domenica 24 agosto 2008

Aspettavamo il 2000



Aspettavamo il 2000
Luca Barbarossa - Via delle storie infinite - 2008

La mia generazione è sopravvissuta perfino al tuca tuca e alla guerra fredda
alla moto senza casco all'avvento della disco all'arresto di Valpreda
eravamo convinti che Rivera fosse Dio
e che quello di Mina non fosse un addio

la mia generazione è sopravvissuta perfino a Nikka Costa e agli anni di piombo
ai decreti delegati ai servizi deviati ai sofficini e al pongo
eravamo studenti ci sentivamo operai
certi giorni di festa non finivano mai

aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato
ma tu l’avevi previsto che il futuro sarebbe passato
lo immaginavi diverso questo mondo un po' perso
che se provi a cambiarlo ti spara anche addosso
per ritornare lo stesso
sempre uguale a se stesso

la mia generazione è sopravvissuta
al ritorno nelle sale della commedia italiana
alla fuga dei cervelli alla P2 di Gelli
alla banca vaticana
siamo stati cattivi negli anni settanta
niente sconti di pena per chi non si accontenta

aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato
ma tu l'avevi previsto che il futuro sarebbe passato
sognavamo la luna ma qualcosa non ha funzionato
tu quanto avevi scommesso cosa hai perso e chi c'ha guadagnato
lo immaginavi diverso questo mondo un po' perso
che se provi a cambiarlo ti spara anche addosso
per ritornare lo stesso

aspettavamo il 2000 perché tutto sarebbe cambiato
ma tu l'avevi previsto che il futuro sarebbe passato
per ritornare lo stesso
sempre uguale a se stesso
sempre uguale a se stesso
sempre uguale a se stesso


0 commenti: