martedì 22 gennaio 2008

Today I'll pray

Today I'll pray
for another day,
today I'll pray
for a day of love.

È l'incipit della versione internazionale di Ofra Haza di questo capolavoro di Raf, che propongo nella versione di Silvia Mezzanotte.



Oggi un dio non ho
Raf - Sogni… è tutto quello che c'è - 1991

Sentivo solitudini l'ulivo del Getsemani
e accendersi le voci dentro la città
le croci che non porterò oggi un dio non ho.
Madonna per la via non andar via che mi perderò…
oggi un dio non ho
oggi un dio non ho
lascio il gregge io
oggi un dio non ho

E la tua legge qui
non rispetterò resta dove sei
negli abissi miei non ti cercherò
oggi un dio non ho

Sentivo moltitudini l'arrivo di altri popoli
e accendersi bandiere feste inutili, campane
che non suonerò
oggi un dio non ho
Madonna madre mia
non andar via che io morirò e oggi un dio non ho
sono uomo anch'io
oggi un dio non ho

Dentro un vortice
nuvole scoppiano e il sole cade giù
e ho bisogno di aiuto e non c'è
che da vivere, esistere
giorno dopo giorno ancora non mi arrenderò…
oggi un dio non ho
sono morto anch'io se
oggi un dio non ho

E nell'Amore sì io rinascerò
chissà dove sei negli abissi miei ti ritroverò,
ma oggi un dio non ho


Nello stesso album, Raffaele mette un altro pezzo stratosferico.



Siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
Raf - Sogni… è tutto quello che c'è - 1991

Che vuoto che c'è
la vita cos'è?
è una gara senza senso e noi
siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
la vita cos'è?

Agnus dei,
non ci sarà redenzione per i nostri peccati
e non c'è verità che non vada a pezzi
siamo pazzi siamo dannati
non prendersi mai, ritrovarsi qui distratti e
abbandonati quante stelle nei cellophane
questa notte avvolgerai?
quanti sogni nell'anima
come angeli incontrerai?
non lo vedi? lo sai!
siamo fragili noi

siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
soli in fondo all'universo senza un perché

c'è bisogno di una luce quaggiù non lasciarmi
amore almeno tu come me
siamo soli nell'immenso vuoto che c'è

Dove sei? come si fa
a resistere in questi momenti?
Se non c'è chi ci da neanche una certezza
una carezza siamo violenti
quante stelle hai raccolto già
per il buio che vivrai?
Nei deserti dell'anima
quanti angeli incontrerai?
non lo senti, lo sai!
siamo fragili noi

siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
condannati a dare un senso al nulla perché
dammi un segno che non vivo più
ne ho bisogno credi!
almeno tu
siamo soli nell'immenso vuoto che c'è soli in fondo
all'universo senza un perché
e ho bisogno di una luce quaggiù
Non lasciarmi amore almeno tu
Dove sei?

Siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
E ho bisogno di te e ho bisogno di te
Dove sei? Dove sei? Dove sei?

3 commenti:

BlogMasterPg ha detto...

azio molto del commnto che mi hai lasciato, mi sono accorto che dei 9 video che avevo messo in playlist 6 li avevano cancellati, io non capisco proprio perchè. Io faccio playlist utilizzndo i video caricati da altri, ma per chi li carica è una cosa positiva visto che gli arrica comunque un link, poi se blogghi queste cose le capisci. Chissà di cosa hanno paura, così sono costretto a scaricarli e poi ricaricarli, e loro non ci guadagnano nemmeno un click in più, invece con perone che li mettono nei blog poi molti lettori vanno su youtube e li vedono da lì.... Comunque volevo chiederti se ti va di scambiarci i link, non con io blog musicale, che come hai visto è in inglese, ma ne ho in italiano e piazzati piuttosto bene. fammi sapere, ciao da Perugia.

Pierangelo ha detto...

@blogmasterpg:

Grazie per la visita notturna (ma stavi a Perugia o a Mountain View?).

Canzoni italiane non è male. Segnalami i tuoi blog in italiano così facciamo uno scambio link.

Trinity ha detto...

Anche a me piacciono molto queste canzoni di Raf, all'epoca era uno dei miei cantanti italiani preferiti :-)
Mi piaceva moltissimo anche "Cosa resterà degli anni 80" ma io sono una nostalgica di quegli anni... cosa ci posso fare?? ;-)
Buona serata!