sabato 19 gennaio 2008

Scrìvimi

Ne abbiamo già parlato. Qui si diceva che sarebbe preferibile riuscire a parlarsi, mentre qui si constatava la maggiore durata del testo scritto, che sopravvive addirittura agli interlocutori, dato che "Verba volant, scripta manent". Una volta lo scriversi era l'unica maniera di comunicare, ma si rimaneva frustrati per il ritardo con il quale il messaggio arrivava a destinazione e c'era difficoltà nel riuscire ad esprimersi, non solo perché "la penna pesa" ma anche per il dilagante analfabetismo (tre video molto carini qui, qui e qui). Ma ora che un po' di scuole le abbiamo fatte ed abbiamo le email e gli SMS che arrivano in un attimo, la bellezza e la profondità della comunicazione scritta sono a portata di polpastrello.

Perciò…





Scrìvimi
Nino Buonocore - Sabato, domenica e lunedì - 1990
MangoL'amore è invisibile - 2014

Scrivimi…
quando il vento avrà spogliato gli alberi
gli altri sono andati al cinema
ma tu vuoi restare sola
poca voglia di parlare allora…
Scrivimi…
servirà a sentirti meno fragile
quando nella gente troverai
solamente indifferenza
non ti dimenticare mai di me…
E se non avrai da dire niente di particolare
non ti devi preoccupare
io saprò capire
a me basta di sapere
che mi pensi anche un minuto…
perché io so accontentarmi anche di un semplice saluto
ci vuole poco…
per sentirsi più vicini
Scrivimi…
quando il cielo sembrerà più limpido
le giornate ormai si allungano
ma tu non aspettar la sera
se hai voglia di cantare
Scrivimi…
anche quando penserai che ti sei innamorata
Tu non ti dimenticare mai di me
e se non sai come dire
se non trovi le parole
non ti devi preoccupare
io saprò capire
a me basta di sapere
che mi pensi anche un minuto
perché io so accontentarmi anche di un semplice saluto
ci vuole poco
per sentirsi più vicini
Scrivimi…
anche quando penserai… che ti sei innamorata
…Tu scrivimi

0 commenti: