domenica 28 ottobre 2007

Eredità di affetti

Battlefield and Graveyard, Little Big Horn, Montana, USA by Ethel Davies
Si avvicina Novembre…

Non sono stato privato dei miei rapporti con te, ma li ho cambiati: prima non ti separavi da me con la tua persona, ora sei da me inseparabile per un vincolo di affetto; rimani con me e vi rimarrai sempre.

Così afferma Sant'Ambrogio, vescovo di Milano, in occasione della morte del fratello Satiro.

Con i cari che non ci sono più si crea una relazione intensa e profonda.

E pensare quanta gente, mentre sei ancora vivo, ti dice "con te ho chiuso" e "per me è come se fossi morto".

Non sa quello che dice: se fossi morto, allora davvero si riapriva tutto, altro che "con te ho chiuso".

Ma forse il problema è la qualità e la profondità del vincolo di affetto.

1 commenti:

paola ha detto...

Le persone care che non ci sono piu' sono dentro di noi, soprattutto se siamo vivi grazie a loro.
un caro saluto